Cura delle Relazioni Affettive

- Sostegno alla relazione
   Genitori - Figli

- Sostegno alla coppia in

   momenti critici

- Terapia della separazione e

   del divorzio

La crisi della coppia non sempre prelude alla separazione. A volte i partner riescono a valorizzare la loro storia e recuperare il momento ma altre volte la relazione perdura conservando le distanze che si sono generate.  In ogni caso la crisi si manifesta con nuovi comportamenti che tendono a perpetuarsi fissando un nuovo equilibrio relazionale. Il linguaggio stesso muta come riflesso di una scelta non ancora consapevole o come escalation di forme espressive che logorano il legame. Se il processo degenerativo della comunicazione è avanzato, cercare di "recuperare" potrebbe essere vissuto come una forzatura disallineata dalla realtà che si rende evidente. In tal caso può essere utile il contributo di un terzo neutro.

Possiamo nominare le diverse possibilità di "accompagnamento" alla gestione della crisi, ma si tratta sempre di categorie sfumate che si intersecano e si modificano lungo il cammino:

Una Terapia di Coppia è una ricerca di modificare il processo in corso per ricreare un'interazione virtuosa. Lungo il cammino si può riuscire a attivare le migliori risorse per superare le difficoltà, o accorgersi che il rapporto di coppia non può essere salvato.  Se l'idea di interromperlo genera un'angoscia troppo dolorosa, l'altro continuerà a occupare uno spazio psicologico importante e in alcuni casi può rappresentare un "nemico amato", comunque sempre psicologicamente presente. 

In tal caso una Terapia della Separazione ha l'obiettivo di prendersi cura di un cambiamento che comporta la riorganizzazione di molti aspetti della vita di entrambi per tutelare se sé stessi e le persone vicine, soprattutto se si è coinvolti nella relazione anche come genitori. 

Il confine sfuma nella Mediazione Familiare quando assumono importanza anche gli accordi, ma sempre con particolare attenzione alla gestione delle difficoltà e del disagio in vista di ricreare un rapporto collaborativo in funzione del ruolo genitoriale.

E' in fondo sempre una terapia della separazione anche il percorso di Sostegno o Accompagnamento alla Separazione che una persona individualmente intraprende per ricominciare a vivere senza una persona che è ancora è una parte tanto importante di sé.  L'esperienza della separazione e del divorzio possono essere assimilabili a un "lutto" per il dolore associato, ma talvolta superare le conseguenze è anche più complicato. Le difficoltà organizzative e i cambiamenti degli stili di vita si sovrappongono ad una percezione di inadeguatezza e a una conflittualità attributiva ed emotiva che può rendere assai difficoltosa la separazione psicologica.